admin Nessun commento

Gli associati si presentano: Francesco Mangone

Continuiamo a presentare gli associati LAIC.
Oggi andiamo in Umbria, da Francesco Mangone, avvocato, coordinatore della sede perugina dell’Associazione.

Perché un avvocato ha scelto un’associazione di amministratori condominiali?
Esercito la mia professione di avvocato a Perugia, ho uno studio in Viale E. P. Tiberi n. 8.
La mia attività professionale, di natura sia giudiziale che stragiudiziale, ha ad oggetto pratiche pendenti dinanzi a Tribunali sparsi in tutta Italia.
E tra le materie di mia competenza vi è quella relativa al Condominio e per tale motivo ho deciso di entrare a far parte di LAIC, per poter offrire un contributo.

Cosa suggeriresti ad un proprietario di un immobile nel rapporto con il suo amministratore?
Ritengo indispensabile che il proprietario di un immobile, per gestire al meglio il rapporto con il proprio amministratore, abbia l’opportunità di conoscere, anche tramite consulenti di fiducia, i principi cardine del codice civile in materia di condominio.Ciò sarebbe possibile, per esempio, se anche il proprietario potesse usufruire dei servizi di consulenza forniti dall’associazione di appartenenza del proprio amministratore.

Esistono criteri di valutazione semplici per giudicare l’operato di un amministratore da un non addetto ai lavori che si voglia comunque tutelare?
Sicuramente la trasparenza nel lavoro di un amministratore è il primo criterio di valutazione. Le persone percepiscono un alto livello di trasparenza quando l’amministratore è in grado di provare documentalmente ogni operazione eseguita nell’interesse del condominio o quando, accedendo presso lo studio dell’amministratore, riescono ad avere le informazioni richieste senza subire rinvii e mezze verità.

Come mai hai scelto di entrare in LAIC?
LAIC è un’associazione che, in un panorama molto variegato, privilegia concretamente la serietà e la competenza dei propri associati, cercando di favorire la loro costante formazione.

Gli amministratori di condominio non sono notoriamente figure amate, cosa suggeriresti ad un professionista?
Credo che un amministratore trasparente e preciso possa godere di una notevole considerazione.

Coordini la sede LAIC umbra. Rispetto al territorio cosa pensi sia utile che l’Associazione proponga?
Innanzitutto, come obiettivo primario, vorrei che l’associazione possa riproporre sul territorio umbro quella che è la sua caratteristica, ossia la tutela della serietà e della formazione dei suoi associati.
Inoltre, mi piacerebbe che l’associazione possa essere autrice di progetti finalizzati a riqualificare la vita sociale dei condomini (asili condominiali, aggregazione dei condomini, attività dirette a favorire anche la formazione dei condomini).

Grazie Francesco, buon lavoro!