Fabrizio Travaglia
admin 1 commento

Il primo Consiglio Direttivo post-Assemblea Nazionale, riunitosi il 7 Dicembre 2018, ha sancito la nomina di Fabrizio Travaglia quale vicepresidente di LAIC.

Abbiamo colto l’occasione per una breve intervista.

Una bella responsabilità le spetta, accompagnare in questo nuovo mandato un gruppo davvero coeso ed entusiasta.

Sì e di questo ringrazio il Presidente e i colleghi. Da parte mia cercherò di mettere a servizio dell’associazione, del nuovo consiglio e di tutti gli associati le mie competenze professionali e personali affinché la nostra associazione possa svilupparsi e crescere sempre di più, non tanto dal punto di vista numerico degli associati, ma dal punto di vista qualitativo.

Sicuramente una differenza la si nota subito, tra LAIC ed altre realtà, non solo del settore. Si bada alla qualità non alla quantità.

In un mercato ed in una società sempre più difficili e complessi, ritengo sia importante creare competenze distintive e sinergie tra tutti gli associati. È lo stile con cui l’Associazione si è mossa sin dai primi passi.

Lo si è percepito anche all’Assemblea Nazionale.

Sono stato molto colpito della numerosa partecipazione da parte degli associati in quell’occasione. È stato un momento molto interessante di confronto tra iscritti ed i vari responsabili territoriali. Mi auguro di poter continuare a collaborare in modo proficuo, come è sempre stato fino ad oggi, con il nostro coordinatore regionale (Avv. Francesco Cardillo) e con la responsabile della delegazione di Desenzano del Garda (Rag. Loredana Castallo). In questi anni abbiamo collaborato, creando sinergie, professionalità ed instaurando un bel rapporto di amicizia tra noi e gli associati lombardi, che vorrei ringraziare. Risultano essere sempre molto disponibili e partecipativi durante le varie attività organizzate durante gli anni.

In Assemblea sono stati raccontati i momenti formativi di questo anno, occasioni di fare davvero squadra, è quanto ne emerso, approfittando di location davvero invitanti, oltretutto.
Quale previsione per il 2019?

Innanzitutto, ci tengo a ringraziare in modo particolare il nostro Presidente (Avv. Lorenzo Cottignoli) per la stima e la fiducia riposta nei miei confronti e per l’opportunità concessami di far parte del nuovo consiglio direttivo quale Vicepresidente associativo. La previsione che mi sento di fare è soprattutto quella di proseguire come abbiamo iniziato, facendo squadra e cercando di mantenere il focus sempre sull’obiettivo della massima professionalizzazione del nostro lavoro di amministratori immobiliari condominiali.

In conclusione, viste le feste ormai vicine vorrei augurare a tutti i nostri associati e alle loro rispettive famiglie, un Buon Natale e che il nuovo anno possa portare a tutti noi felicità, serenità ed il raggiungimento degli obiettivi professionali per noi ritenuti importanti.