Fabrizio Travaglia
admin 2 commenti

Continuiamo a presentare gli associati LAIC.
Oggi andiamo a Brescia, da Fabrizio Travaglia, che è anche coordinatore della sede locale dell’Associazione.

Perché hai deciso di fare l’amministratore di condominio?

Durante gli studi universitari ho lavorato part-time come responsabile marketing presso una software house di Brescia. Dopo essermi laureato in Economia presso l’università degli studi di Brescia, ho proseguito la mia carriera professionale, per alcuni anni, come direttore amministrativo presso una società ubicata nella provincia di Brescia. Successivamente ad alcune ricerche di mercato, condotte in autonomia, durante i primissimi anni della crisi economica, ho deciso di intraprendere la libera professione dedicandomi alla consulenza aziendale (in ambito amministrativo, contabile ed organizzativo) e all’amministrazione condominiale, in quanto ambito di mio interesse già da parecchi anni. Pertanto, prima dell’inizio della libera professione, ho frequentato svariati corsi ed approfondito la materia mediante lo studio di testi specifici riguardanti la disciplina dell’amministrazione immobiliare.

Dove eserciti la professione?

Attualmente sono titolare e fondatore dello “Studio Dott. Travaglia Fabrizio” ubicato a Borgosatollo, a soli 3 km da Brescia, in Via Nino Bixio n. 40. Tel. 030.7776560 –  E-mail: info@fabriziotravaglia.it; brescia@legaamministratori.it e coordinatore LAIC per la provincia di Brescia.

Qual è la filosofia che ti guida e che credi ti possa distinguere da altri tuoi colleghi?

In un mondo orientato sempre più all’individualismo, credo che, all’interno del condominio, dovremmo essere anche noi Amministratori una “guida”, educando i condòmini ad alcuni concetti quali: collettività, rispetto, armonia, serenità, onestà e trasparenza. In quanto il benessere e l’armonia di tutta la compagine condominiale, si tramuta obbligatoriamente anche nel benessere e nell’armonia del singolo condòmino (concetto non di immediata comprensione per molti, non a causa dei singoli, ma a causa di alcune dinamiche psicologiche che si creano all’interno del condominio, causate principalmente da una società sempre più individualista che vede tutti noi, quasi esclusivamente, come “consumatori” cercando di alienare i valori di ogni singolo individuo).
Pertanto ritengo sia importante, anche all’interno del condominio, un impegno profuso di tutti e dell’Amministratore, nel far riscoprire ai condòmini alcuni “valori” importanti che la società attuale cerca di sopprimere, salvaguardando e tutelando comunque l’individualismo, creando così un clima più armonioso tra gli stessi condòmini ma anche nei confronti dell’amministratore.

La concorrenza è molta, ma spesso viene offerto un servizio mediocre e l’Amministratore non è sufficientemente formato e preparato per offrire servizi e consulenza adeguati alla complessità dell’attuale mercato immobiliare. Puntare sulla formazione e consulenza specifica per offrire agli associati un supporto da parte dell’associazione il più puntuale, preciso ed efficiente possibile.

Perché sei entrato in LAIC?

Ho scelto di associarmi a LAIC dopo aver fatto alcune esperienze in altre associazioni di categoria presenti sul mercato, in quanto, in LAIC ho finalmente trovato i “valori” che stessi realmente cercando, ovvero: serietà, alta professionalità e massima trasparenza.
In LAIC, nel Presidente Avv. Cottignoli, nel Coordinatore lombardo Avv. Cardillo ed in tutto lo Staff dirigenziale (che ringrazio molto per la fiducia riposta e per l’incarico assegnatomi) ho trovato serietà, trasparenza, altissima professionalità, valorizzazione e formazione degli associati, trascurando aspetti sicuramente più marginali per una “vera” associazione di categoria, quali il business dei corsi di formazione ed aggiornamento, le convenzioni con fornitori e sponsor, ecc. Ho trovato associati considerati “professionisti” e “persone” e non “numeri” ed uno staff dirigenziale di alto livello che orienta l’attività associativa finalizzandola al benessere sociale e degli associati, anziché al business.

Coordini la sede LAIC di Brescia. Rispetto al territorio cosa pensi sia utile che l’Associazione proponga?

Per il territorio della Prov. di Brescia, ma anche e soprattutto per tutto il territorio lombardo, mi auguro che in futuro si possa formare un nutrito gruppo di lavoro con molti colleghi associati a LAIC e professionisti, così da creare un team multidisciplinare che permetta di condividere competenze, opinioni, pareri e soprattutto formazione di alto livello.

Grazie Fabrizio, buon lavoro!