linee guida assemblee condominio
admin Nessun commento

Le linee guida LAIC per le assemblee condominiali in tempo di Covid19

Le linee guida LAIC sulle assemblee di condominio durante il periodo emergenziale Covid 19 sono state pensate per consentire ai propri associati di continuare a gestire i loro condomini nel rispetto della legge e, soprattutto, delle norme sanitarie.

Frutto del lavoro del Centro Studi dell’Associazione, coordinato dall’Avvocato Francesco Cardillo, le Linee Guida sono state pubblicate su Italia Oggi.

Abbiamo chiesto all’avv. Cardillo di presentarci il documento.

Il punto di partenza è costituito dalla necessità di ottenere l’approvazione del consuntivo dell’ultima gestione e del preventivo per la nuova, onde evitare di rimanere senza alcun titolo idoneo ad esigere i contributi condominiali, situazione che renderebbe il Condominio moroso nei confronti dei suoi creditori rischiando anche l’interruzione delle forniture.

Il punto di arrivo è costituito dalla convocazione delle assemblee nel rispetto delle linee guida sanitarie imposte dai vari provvedimenti legislativi statali e regionali.

E’ stato pertanto costituito un gruppo di lavoro formato da due avvocati e nove amministratori che ha lavorato proprio sulla base delle preziose indicazioni operative fornite da questi ultimi.

Il lavoro, pubblicato anche dal quotidiano giuridico Italia Oggi il 2 giugno, è stato concluso il giorno precedente in concomitanza, senza volerlo, con la pubblicazione delle FAQ del governo che prevedono la possibilità di convocazione delle assemblee condominiali.

La grande differenza è che, rispetto alle suddette FAQ, le nostre linee guida pongono maggior rilievo alla questione sanitaria in quanto un eventuale contagio in assemblea comporterebbe notevoli responsabilità, civili e penali, a carico dell’amministratore di condominio.

LAIC ha pertanto consigliato ai proprio iscritti di celebrare le assemblee, qualora necessario, on line – in tal caso però occorrerà ottenere l’unanimità dei consensi per poter procedere – o in strutture terze che si occuperebbero di provvedere all’organizzazione delle stesse occupandosi in particolare di verificare ed assicurare il rispetto delle indicazioni sanitarie.

Concludendo, si consiglia quindi, se possibile, di rinviare la convocazione delle assemblee successivamente al termine del periodo emergenziale e verificare nel contempo eventuali novità legislative.

Le linee guida LAIC in formato PDF

Fac-simile dichiarazioni partecipanti assemblea